Quelli del Volavia

Certificato di Sicurezza

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .
    Avatar

    Member

    Group
    Member
    Posts
    373
    Location
    PROCIDA

    Status
    Offline

    Ho un Natante ( ma immatricolato) e mi è scaduto Cerificato. ( primi 8 anni)
    Sapete quanto costa revisione e se sono ancora in tempo a disimmatricolare?

    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Mi Casa Tu Casa = Mi Pozzetto Tu Pozzetto
     
    Top
    .
  2.  
    .
    Avatar

    Member

    Group
    Golden
    Posts
    281

    Status
    Offline

    ho trovato questo, domani mi informo in agenzia

    Certificato di sicurezza


    Tutte le unità da diporto devono avere il certificato di sicurezza, ovvero un certificato che attesti che l'unità risponde alle direttive del regolamento di sicurezza a seconda della categoria di omologazione.

    Qui di seguito ricordiamo le categorie di omologazione:
    Categoria A: Senza alcun limite
    Categoria B: Con vento fino a forza 8 e onde di altezza fino a 4 mt
    Categoria C: Con vento fino a forza 6 e onde di altezza fino a 2 mt
    Categoria D: In acque protette, con vento fino a forza 4 e onde fino a 0,5 mt

    Il certificato di sicurezza è rilasciato dall'autorità marittima o da quella della navigazione in acque interne (motorizzazione civile) sulla base di una documentazione tecnica rilasciata da un organismo certificatore legalmente riconosciuto (R.I.N.A. - Istituto Giordano e altri). Il primo rilascio avviene in modo automatico all'atto dell'immatricolazione del mezzo, i successivi rinnovi vanno effettuati dal proprietario della barca che dovrà contattare un istituto certificatore e chiedere che gli venga mandato un tecnico che, una volta visitata la barca, rilascerà il nuovo certificato.
    Gli estremi del certificato vanno riportati sulla licenza di navigazione.

    Il primo rinnovo deve essere fatto secondo le scadenze:
    Unità CE categoria A e B: dopo 8 anni
    Unità CE categoria C e D: dopo 10 anni
    Unità non CE, abilitate senza limite dalla costa: dopo 8 anni
    Unità non CE, abilitate entro le 6 miglia dalla costa: dopo 10 anni

    La tabella soprariportata si riferisce al rinnovo dopo la prima immatricolazione.

    I rinnovi successivi per ogni categoria di unità avviene ogni 5 anni.

    Visite occasionali
    Nel caso in cui l'unità abbia subito gravi avarie o siano state apportate innovazioni o abbia subito mutamenti alle caratteristiche tecniche di costruzione non essenziali, il certificato di sicurezza deve essere sottoposto a convalida.
     
    Top
    .
  3.  
    .
    Avatar

    Member

    Group
    Member
    Posts
    373
    Location
    PROCIDA

    Status
    Offline

    Ho la doppia categoria B-C : posso quindi rimandare di 2 anni ?

    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Mi Casa Tu Casa = Mi Pozzetto Tu Pozzetto
     
    Top
    .
  4.  
    .

    Member

    Group
    Member
    Posts
    690

    Status
    Offline

    Un Natante immatricolato non esiste.. come non esistono Imbarcazioni immatricolate..

    Una Barca, detta unità da diporto, può essere iscritta o meno, se iscritta diventa una "Imbarcazione o Nave da diporto" se non iscritta diventa un "Natante".

    Fino a 9,99 Mt la scelta è dell'armatore, oltre è obbligatoria l'iscrizione

    Se iscritta, una unità da diporto, può essere cancellata in qualsiasi momento, a richiesta dell'armatore, se è possibile utilizzarla come "Natante" questa potrà navigare secondo quanto verrà riportato nell'estratto del RID rilasciato dalla Capitaneria che effettuerà la Cancellazione (la stessa dell'iscrizione) mentre se non può navigare come Natante (perchè di lunghezza superiore a 9,99 Mt, non avrà più alcuna documentazione idonea a navigare.

    Si immatricolano i Trattori, le Auto, gli Autocarri, i Motocicli, i Carrelli Agricoli, le Roulotte e gli Autocaravan ecc.. non le Unità da Diporto.. quelle vengono Iscritte nei Registri della Capitaneria di Porto, come Imbarcazioni o come Navi.. :ecco: :ecco:
     
    Top
    .
  5.  
    .
    Avatar

    Member

    Group
    Member
    Posts
    373
    Location
    PROCIDA

    Status
    Offline

    Io ( fino ad ora ) ho scelto l'iscrizione ..anche perchè non ho avuto sovraccosti. Avete idea di quanto si spende per revisione ?

    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Mi Casa Tu Casa = Mi Pozzetto Tu Pozzetto
     
    Top
    .
  6.  
    .

    Member

    Group
    Member
    Posts
    690

    Status
    Offline

    CITAZIONE (Livingston @ 7/10/2012, 23:21) 
    Ho la doppia categoria B-C : posso quindi rimandare di 2 anni ?

    Se hai due certificati distinti, con il C puoi utilizzare la Barca per altri due anni senza fare nessuna visita, altrimenti, se il certificato è unico, sicuramente scade al compimento dell'ottavo anno..

    Se hai intenzione di cancellarla e ripristinare lo status di Natante, ti consiglio vivamente di farlo PRIMA che ti scada la certificazione, così avrai un RID che riporta la navigabilità come categoria B o C, se aspetti, nel RID non verrà scritto nulla e dovrai richiedere comunque una visita che attesti la categoria di navigazione, spendendo molto di più.

    La navigabilità attestata dal RID, vale "sine die" per i Natanti, ma se cancelli una Imbarcazione che ha il certificato scaduto, nel RID non verrà scritta alcuna categooria di navigazione, in quanto scaduta e non più in essere, ritrovandoti con una Barca, Natante, che non potrà superare le 6 Miglia

    Quando un certificato "scade" la Barca al massimo può navigare fino a 6 miglia perchè cade il requisito di navigabilità originario e viene riportata ai minimi di Legge, che appunto sono 6 miglia...

    Il rinnovo della Certificazione, in assenza di modifiche alla Barca, dovrebbe costare circa 500 - 600 euro, si tratta di un collaudo che stabilisce eventuali modifiche allo scafo e eventuali problemi che possano pregiudicare la navigazione..
     
    Top
    .
  7.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Admin
    Posts
    7,305
    Location
    Pisa

    Status
    Online

    Secondo me il discorso del limite di navigabilità a 6 miglia è valido solo se l'imbarcazione fosse stata ante CE, ma il requisito di un natante CE, cioè la sua classe di appartenenza, non appare in nessun documento obbligatorio, in quanto appunto natante, ma viene riportato sulla targhetta di omologazione CE...!

    Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il... SENNO! (Alessandro Bergonzoni)

     
    Top
    .
  8.  
    .

    Member

    Group
    Golden
    Posts
    732

    Status
    Offline

    Il costo del rinnovo è comunque, più che altro, determinato dalle pretese dell'ispettore: forse vuole vederla sia in terra che in acqua, forse pretende che vengano sostituite tutte le prese a mare, sostituite le tubazioni carburante, etc. etc......
     
    Top
    .
  9.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Admin
    Posts
    1,560

    Status
    Offline

    È per eliminar l'iscrizione e farla diventare natante quanto costa ?
    Potrebbe essere la strada più rapida e senza ulteriori visite future ( oltretutto in caso di infrazione, l'importo delle multe sarebbe la metà rispetto ad una barca targata )...
     
    Top
    .
  10.  
    .

    Member

    Group
    Member
    Posts
    690

    Status
    Offline

    Se da un certo punto di vista Chris può avere ragione, da quello della Legge non è così..

    Tutta la documentazione originaria della Barca è stata acquisita dalla Capitaneria di porto, la quale ha rilasciato, in sostituzione, una licenza di navigazione.

    La licenza, in caso si decida di cancellare la Barca, viene ritirata dalla Capitaneria e per poter navigare, viene rilasciato un estratto dei Libretti dei motori (non i certificati di potenza originari che vengono trattenuti dalla Capitaneria), il quale riporta tutte le caratteristiche che i motori avevano e viene rilasciato un estratto del RID nel quale ci sono specificate le caratteristiche della Barca, questi sono gli UNICI documenti che hai a disposizione da quel momento in poi, salvo nuove visite e nuove attestazioni di navigabilità effettuate da istituti autorizzati, come dicevo, se al momento della cancellazione il certificato è scaduto, la Barca non può superare le 6 miglia dalla costa e questo viene scritto sull'estratto del RID.

    Ricordiamoci che quando si cancella una unità da diporto, l'unica attestazione di navigabilità è quella che viene scritta nel RID, non c'è alcun automatismo che consenta di ripristinare la navigabilità precente all'iscrizione, al punto che se hai una unità da diporto di Categoria A, ma decidi di iscriverla entro le 6 miglia o comunque con una categoria inferiore a quella di omologazione, se la cancelli NON puoi ripristinare il precedente status, anche se la Barca è omologata categoria A, per farlo dovrai richiedere un nuovo attestato (con visita) di navigazione che lo consenta nuovamente.

    Ovviamente, tu puoi far finta di non aver ricevuto alcuna certificazione e navigare senza alcun documento, ma, comunque se ti fermano, ometti di presentare una documentazione che è l'unica che puoi mostrare, e quando presenterai, una certificazione di potenza del motore che proviene dal ritiro dei documenti originali, sarà ovvio che la Barca in precedenza era iscritta e adesso non lo è più, altrimenti avresti i documenti originari.

    C'è poi da dire un altra cosa, che al momento ignoro (non sono documentato in materia)cioè, siamo sicuri che poter navigare con un Natante fino a 12 miglia o oltre, basti la sola targhetta applicata alla Barca? non serve nessun documento che certifichi il CE?

    CITAZIONE (mikko @ 8/10/2012, 09:51) 
    È per eliminar l'iscrizione e farla diventare natante quanto costa ?

    Il costo delle marche da bollo per la richiesta.. e qualche versamento di pochi euro..
     
    Top
    .
  11.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Admin
    Posts
    7,305
    Location
    Pisa

    Status
    Online

    Capisco quello che vuoi dire, Volavia, ma resto un pò dubbioso! Poichè non occorre alcun documento per dimostrare l'appartenenza di categoria CE, ma basta appunto l'etichetta che viene punzonata alla barca (attenzione quindi che sia sempre in buono stato e ben leggibile). Appunto per questo, se volessimo aggirare l'ostacolo, basterebbe fare una dichiarazione di smarrimento dei libretti alle autorità e farsi rilasciare nuovi certificati si potenza dal costruttore dei motori (lo so, viene fatta una dichiarazione falsa per lo smarrimento, ma la guerra è guerra....!) :ecco:


    Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il... SENNO! (Alessandro Bergonzoni)

     
    Top
    .
  12.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Admin
    Posts
    1,560

    Status
    Offline

    [QUOTE=volavia,8/10/2012, 13:10 ?t=4272459&st=0#entry16455568]
    ...siamo sicuri che poter navigare con un Natante fino a 12 miglia o oltre ...
    [QUOTE=volavia,8/10/2012, 09:51 ?t=4272459#entry16454955]


    ...mi risulta che un natante NON può navigare ad oltre 12 mg in quanto si troverebbe in acque internazionali dove vige l'obbligo di registrazione ad un Paese in quanto l'imbarcazione diventa territorio del Paese di appartenenza (se non sbaglio...)
     
    Top
    .
  13.  
    .

    Member

    Group
    Member
    Posts
    690

    Status
    Offline

    No MIkko.. ti sbagli di grosso.. perchè il limite delle acque territoriali non è a 12 miglia dalla costa.. in alcuni punti è a molto meno, in altri a molto di più...

    Se navighi senza documentazione di bandiera in acque internazionali, diventi una specie di "clandestino", non lo sei come persona (se i tuoi documenti li hai) ma lo sei come "Barca".. quindi chiunque effettui pattugliamento delle acque può sequestrarti il mezzo.. ho scritto può.. non che sia automatico.. tutto dipende da "chi" trovi.. e le nazioni che possono fermarti e chiedere la documentazione sono centinaia.. perchè il mare oltre i limiti territoriali è "di tutti"..

    Riguardo al discorso del tema.. "se" non serve alcuna documentazione oltre la targhetta CE, per dimostrare la categoria di appartenenza, allora tutto diventa più semplice, ma comunque, la cosa più "sensata" è avere l'estratto del RID che è un documento ufficiale che "certifica" sine die la navigabilità.. ma di cui si può fare anche a meno in quanto "non obbligatorio" per navigare.. e visto che la targhetta CE certifica la categoria, nessuno può obbligarti a mostrarlo o ad averlo.. l'unico documento che si è obbligati a mostrare è quello del motore (motori) che viene consegnato unitamente all'estratto del RID.

    Quindi, visto che non serve altro che la targhetta e che nessuno ci obbliga ad avere l'estratto del RID, cancellando si ripristina l'omologazione relativa alla targhetta CE e per navigare entro questi limiti basterà la certificazione ottenuta dalla Capitaneria attestante i motori..
     
    Top
    .
  14.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Admin
    Posts
    1,560

    Status
    Offline

    questo link:

    www.leganavale.it/portale/notiziario/09_10art12.pdf

    parla del limite di navigazione dalla costa e relative certificazioni CE...
    File Allegato
    09_10art12.pdf
    (Number of downloads: 38)

     
    Top
    .
  15.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Admin
    Posts
    7,305
    Location
    Pisa

    Status
    Online

    Appunto! :ecco:

    Cosa diversa dovrebbe essere la situazione di Livingston che ha la doppia certificazione, B e C (o A e B, non ricordo). Credo che questa doppia certificazione, che altro non è che la declassazione da una categoria a quella inferiore per poter imbarcare più persone, risulti solo dalla licenza di navigazione, quindi per poterla mantenere, occorre proprio l'estratto del RID!

    Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il... SENNO! (Alessandro Bergonzoni)

     
    Top
    .
25 replies since 7/10/2012, 16:49
 
.